xtradeXTrade è un broker CFD che opera nei mercati finanziari ormai dal 2010. Con il trascorrere del tempo il broker ha continuato ad investire sempre più sui propri servizi, arrivando a classificarsi come uno dei migliori broker CFD del momento (nel recente 2016, non a caso, ha vinto il premio “miglior broker per il Medio Oriente” riconosciutogli da FX Report Awards). Proprio per darsi una visibilità sempre più importante, XTrade ha tessuto anche un importante accordo di partnership con Cristiano Ronaldo: il giocatore del Real Madrid è diventato infatti lo sponsor ufficiale della piattaforma, tanto che probabilmente molte persone sono venute a conoscenza di questa realtà proprio grazie al volto del celebre calciatore!

Naturalmente quando parliamo di un broker affidabile non lo facciamo solo riferendoci all’esperienza che XTrade ha alle sue spalle o al fatto di aver effettuato importanti investimenti pubblicitari: la serietà di questo portale passa anche e soprattutto dalla sua osservanza alle “regole del gioco”, per cui se vi state chiedendo come sia messo a regolamentazione, state pure tranquilli! XTrade dispone infatti di una regolare licenza CySEC ed è conforme alle norme introdotte con la direttiva europea MiFID; e come se tutto ciò non fosse abbastanza, sappiate che il broker ha anche fatto proprie le licenze dei singoli stati europei!

Per quanto riguarda l’Italia, per esempio, XTrade ha una sede italiana riconosciuta anche dalla CONSOB il 13 dicembre 2013, con numero di registrazione 0096369/13 e numero di iscrizione 00012. Ciò significa che questo broker può essere utilizzato in tutta tranquillità sia in Europa che in Italia!

Puoi iscriverti a Xtrade cliccando sul banner qui sotto

Alla scoperta di XTrade

Appurata la questione legata alla licenza, cerchiamo ora di conoscere un po’ più a fondo quella che è l’offerta di trading proposta da XTrade. Prima di tutto c’è da dire che questo broker consente di investire facendo uso della comodissima piattaforma XTrader Pro, uno strumento di trading disponibile in versione web-based. Significa molto semplicemente che il broker mette a vostra disposizione una piattaforma di investimenti funzionante completamente online, e che quindi non ha la necessità di essere scaricata sotto forma di software.

Piattaforma XTrader Pro – XTrader Pro propone un’interfaccia molto intuitiva ma completa al tempo stesso, che si adatta alla perfezione tanto per i neofiti quanto per i professionisti. L’interfaccia presenta una barra laterale che dà modo di accedere ai vari strumenti di investimento, classificandoli peraltro non solo dal punto di vista settoriale (quindi forex, indici, materie prime e via dicendo), ma anche secondo altri parametri come viene fatto per esempio grazie ai menu “Favoriti” e “Popolari“. Sempre nella barra laterale, solo un po’ più sotto, ci sono poi gli estremi del proprio conto utente che vi ricordano la quantità di denaro che è depositata sul vostro conto, e poi tutte le varie voci del caso come “Margin”, “Profit / Loss” e “Bonus”.

Dopo di che c’è l’area centrale suddivisa anche qui in una parte superiore e in una parte inferiore: nella parte alta compaiono le opportunità di investimento possibili e gli investimenti che sono o aperti o già chiusi; nella parte bassa c’è invece una finestra che ospita il grafico personalizzabile a proprio piacere per poter fare un lavoro di analisi tecnica. A questo proposito è bene chiarire che i grafici di cui parliamo sono grafici piuttosto basilari, adatti cioè a chi non entra poi così nei tecnicismi: se preferite avvalervi di un’analisi tecnica più approfondita, il suggerimento che possiamo darvi è di avvalervi contestualmente di un servizio di charting esterno.

Piattaforma mobile – Dal momento in cui XTrade, così come qualunque altro broker, tiene particolarmente al fatto di stare al passo coi tempi e di attirare quanti più utenti possibile, ecco che di recente è nata l’applicazione per dispositivi mobile.

In pratica, chi apre un conto XTrade ha la possibilità di scaricare l’app ufficiale del broker e operare anche dal proprio smartphone o tablet! E’ un’ottima possibilità per poter fare trading ovunque vi troviate e in qualunque momento lo vogliate, tanto più se considerate il fatto che l’app, essendo compatibile con sistemi operativi Android, iOS e Windows Phone, va a coprire il comparto mobile praticamente nella sua totalità.

Aprire un conto XTrade: account reale e account demo

Per aprire un conto utente su XTrade basta recarsi sul sito ufficiale e premere il pulsante “Registrazione” posto in alto a destra. Dopo di che si segue la procedura guidata con annessa compilazione dei campi, et voilà, la procedura di iscrizione sarà terminata nell’arco di pochissimi minuti!

Sappiate comunque che potete registrarvi in due modalità differenti: o con un account reale o con un conto Demo. Con un conto Demo avete modo di sperimentare un po’ cosa significhi fare trading senza correre alcuna forma di rischio per quel che riguarda la possibile perdita di denaro vero, mentre aprendo un conto reale state dando per scontato di essere sufficientemente pronti per cavarvela con del denaro vero! In quest’ultimo caso, considerate che un conto reale può essere di tipo standard o di tipo premium, ma indipendentemente dalla tipologia, in entrambi i casi vige l’obbligo di procedere con la verifica dei documenti: questo è un passo fondamentale per rispettare le direttive antiriciclaggio vigenti nell’Unione Europea.

XTrade: condizioni di deposito e prelievo

Per depositare su XTrade potete avvalervi di diversi metodi di pagamento, tra cui carte Visa e carte Mastercard, bonifico bancario, American Express, PayPal, Neteller, PaySafeCard, Skrill e Sofort. Le condizioni di deposito minimo sono particolarmente vantaggiose al contrario di molte altre realtà, perché questo broker permette di caricare un capitale iniziale anche solo di 100$!

Il prelievo invece può esser fatto tramite l’area “Preleva” interna al proprio account, ma attenzione, perché potete richiedere denaro solo avvalendovi dello stesso sistema di pagamento utilizzato per il deposito. Come spiegato sul sito ufficiale, infatti: “Il prelievo dovrà essere elaborato tramite lo stesso metodo utilizzato per eseguire il deposito. Se effettui il deposito tramite carta di credito, gli importi prelevati dovranno tornare su tale carta di credito. Allo stesso modo, se effettui un deposito tramite bonifico bancario il prelievo verrà effettuato sul conto corrente indicato. Altri depositi effettuati tramite e-wallet verranno restituiti come bonifici bancari o sugli e-wallet Skrill/Netteler.”

XTrade ha il vantaggio di non applicare alcuna commissione sui prelievi, ma tenete comunque in conto qualche giorno prima di vedervi accreditati i soldi sulla vostra banca o sulla vostra carta (i tempi di prelievo in genere variano dai 3 ai 5 giorni lavorativi).

I bonus di XTrade

Parlando di denaro in senso stretto, vediamo di dare un’occhiata anche ai bonus previsti dal caso. A dire il vero ci sono diverse forme di bonus che possono essere sfruttate da parte dell’utente, pertanto analizziamole una per una!

Bonus di benvenuto – Questo bonus è composto a sua volta da quattro differenti forme di bonus. Il primo è il classico bonus sul primo deposito e viene erogato tenendo conto della cifra depositata: per depositi da 100 a 249$ si ottiene un bonus del 20%, fino a 499$ il bonus sale al 30%, fino a 999$ il bonus diventa del 40% e così via con bonus che salgono anche al 50% e 60% per depositi particolarmente importanti (il tetto massimo è un livello di bonus “personalizzato”, previsto per importi uguali o superiori a 10.000$).

Un’altra forma di bonus di benvenuto è legata alla verifica telefonica, il che significa che chi verifica il proprio telefono otterrà la bellezza di 20$ in omaggio. E del tutto simile è il bonus verifica conto ottenibile inviando i documenti di verifica: chi si sottoporrà a questa procedura – che in fin dei conti è obbligatoria per poter prelevare in un prossimo futuro – si vedrà riconosciuto un bonus secco di 30$!

Per finire c’è un’altra interessante novità che XTrade vuol mettere a disposizione dei suoi utenti, la quale consiste nell’offrire la prima operazione di trading: “Se ottieni un profitto, è tuo. Se lo perdi, rimborseremo le perdite con un bonus CASH fino a 120$”, si legge sul sito.

Bonus di benvenuto “Cristiano Ronaldo” – Al di là dei bonus di benvenuto per così dire classici, XTrade propone anche un bonus dedicato proprio a Cristiano Ronaldo, suo testimonial ufficiale. Per ottenere questo bonus tanto speciale bisogna: registrare un account reale su XTrade; cliccare su “Deposita”, scegliere il metodo di pagamento e digitare l’importo da investire. Una volta completata la procedura, potrete ottenere un bonus del 77% su tutti i depositi che effettuerete nei 7 giorni successivi all’apertura del vostro account. Per riceverli non dovrete far altro che scrivere nel campo “Cassa” la parola “RONALDO”.

Formazione XTrade

XTrade ci tiene particolarmente all’aspetto legato alla formazione dei suoi utenti, ed è per questo motivo che nel suo sito web è stata predisposta un’area appositamente pensata per la formazione. Il cosiddetto “Centro di Formazione XTrade” si articola su più piani. In primo luogo ci sono corsi video che hanno l’obiettivo di introdurre i nuovi arrivati all’interno della piattaforma. Ci sono quindi otto video che illustrano tutti i possibili aspetti legati all’utilizzo della piattaforma: “Registrazione e interfaccia”; “Presentiamo la nuova app mobile di XTrade”; “Strumenti grafici XTrade“; “Come fare trading di CFD“; “Presentazione dell’app XTrade“; “Come ricevere il bonus“; “Come aprire una posizione” e “XTrade App Intro“.

Se l’area video è diretta più che altro a far apprendere l’utilizzo della piattaforma in sé e per sé, dall’altro lato la formazione entra anche un po’ più nel merito della questione trading. Ci sono quindi i “Corsi per principianti” utili per chi si sta avventurando nel mercato forex, c’è poi l’area “Strumenti di trading” volta a far conoscere le strategie più avanzate e i tanti strumenti di trading, e per finire c’è la sezione “CFD e azioni” all’interno della quale si approfondisce il trading di CFD con tutte le informazioni e le dinamiche correlate.

Dopo di che abbiamo gli e-book presentati in questo caso in due diverse forme: da un lato c’è l’e-book “La guida al trading dei professionisti del Forex” utile per imparare a conoscere il modo in cui opera il più grande mercato finanziario, per imparare a fare trading di valute e quindi per utilizzare al meglio strategie e gestione del rischio; dall’altro lato c’è “La guida al trading dei professionisti dei CFD” che come dice il nome stesso tratta i pro e i contro del trading CFD approfittando degli esempi e dell’analisi tecnica.

E non è mica finita qui, perché all’interno del Centro di Formazione v’è anche una XTrade Academy ricca di webinar e, tanto per non farsi mancare nulla, di tutta una serie di strumenti di trading molto utili per gestire al meglio la propria posizione: dal calendario finanziario alla newsletter, dal report di mercato che illustra le previsioni tecniche fino alle notifiche autochartist che consentono di sfruttare delle interessanti opportunità di trading.

Puoi iscriverti a Xtrade cliccando sul banner qui sotto

Fare trading con XTrade

XTrade consente di fare trading con azioni, forex, indici, materie prime, ETF e CFD. Sappiate a questo proposito che nel caso dei CFD, il broker non applica alcuna commissione, pertanto l’unica forma di costo che il trader dovrà sostenere è lo spread. In ogni caso ci sono diverse forme di commissioni che si applicano per posizioni tenute aperte dopo un certo orario e per operazioni che rimangono aperte il mercoledì alle ore 22:00 GMT; da considerare poi anche la commissione di inattività che può arrivare anche fino a un massimo di 5$ al mese per i conti inattivi (cioè per quei conti che non vengono movimentati da almeno 3 mesi).

Per quanto riguarda gli spread sappiate che nei titoli azionari XTrade impone un margine iniziale del 5% e offre una leva finanziaria 1:20, negli indici azionari invece lo spread è fisso con una leva fino a 1:200, nelle coppie di valute forex la leva arriva fino a 1:400, mentre nel caso delle materie prime vige un rapporto di 1:200.