eToro è la migliore piattaforma di social trading

Senza grandi sorprese, valutata la qualità dei suoi servizi, eToro si è aggiudicato il riconoscimento di migliore e più conosciuta piattaforma di social trading in Italia, con il 36% delle preferenze, secondo la recente ricerca Bva – Doxa, intitolata “Italiani, investimenti e trading on-line”.

Davanti al colosso dei broker online si piazza Fineco (20%), Plus500 (15%) e, quindi, Unicredit (6%).

Trading online: un mercato in crescita

La stessa ricerca di Bva – Doxa evidenzia inoltre come il trading online sia un mercato in crescita, ma che riguarda esclusivamente una fetta fortemente minoritaria degli italiani, pari al 13%. Come a dire che, nonostante le ottime piattaforme di investimento che sono messe a disposizione dai leader di settore come eToro (qui il sito ufficiale), in realtà molto rimane da fare per poter avvicinare gli utenti a questa realtà.

A conferma ulteriore di quanto sopra, e dell’esistenza di interessanti margini di sviluppo, si tenga conto che il dossier Bva – Doxa dichiara come il 17% degli intervistati abbia ammesso di pensare di cimentarsi nel trading online e, probabilmente, di muoversi presto in questa direzione.

Se tale potenziale percentuale dovesse integralmente trasformarsi in realtà, significherebbe che la quota di italiani che faranno trading online si innalzerebbe a circa il 30%, con un più che raddoppiamento della proporzione attuale.

Non solo: come se non bastasse ad esprimere una discreta soddisfazione per i numeri che il trading online starà per garantire al mercato, rileviamo un 37% di italiani che si dichiara “incuriosito” dal trading online, e che ha in programma lo studio di questo comparto per valutare un cambio di abitudine finanziaria.

Trading online: gli ostacoli

La ricerca si sofferma poi nell’evidenziare le motivazioni che per il momento stanno tenendo una buona parte di potenziali trader al di fuori degli investimenti finanziari online.

Tra le determinanti che vengono citate più spesso, nel residuo 33% che si dichiara disinteressato al trading online, c’è la mancanza di fiducia (43%), la paura di non essere in grado di gestire le perdite (41%), la difficoltà di come utilizzare le piattaforme (21%).

Lo stesso campione, però, lascia comunque aperto uno spiraglio al futuro uso dei sistemi di trading online, ammettendo di essere disposto a cambiare idea dinanzi alla possibilità di

  • cominciare con piccole somme (48%),
  • avere protezione delle perdite (37%),
  • trovare il modo di imparare in modo semplice e veloce (31%),
  • usare una piattaforma facile e intuitiva (26%),
  • poter fruire di commissioni basse o pari a zero (23%),
  • copiare strategie dagli esperti (10%).

Si noti che tutte queste caratteristiche vengono effettivamente offerte da eToro, che consente a chiunque di investire partendo da somme piccolissime, con protezione dalle perdite, tante risorse formative e informative, una piattaforma semplice e la possibilità di sfruttare il copytrading per poter copiare quel che fanno i più esperti.

Per poterne sapere di più puoi dare un’occhiata qui alla nostra recensione, mentre qui puoi trovare il sito internet ufficiale del broker, nel quale puoi aprire un conto demo GRATIS!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*