Quanti soldi servono per fare trading online?

trading onlineLa facilità di poter accedere al mondo degli investimenti grazie a smartphone, tablet e piattaforme di trading online spinge sempre più persone a tentare questa nuova esperienza. Ma attenzione a non considerare il trading alla stregua di un gioco. In realtà esso richiede non solo la conoscenza degli strumenti e delle tecniche ma anche un impegno costante nel seguire l’evolversi dei mercati.

Oggi è relativamente facile acquisire una preparazione di base grazie ai numerosi e completi supporti divulgativi resi gratuitamente disponibili dalla maggior parte dei broker. Oltre ad ebooks, webinar e video tutorial i broker consentono di testare direttamente sul campo reale i concetti appresi e sperimentare strategie. Stiamo parlando del conto demo, un modo per fare trading online senza investire neanche un centesimo! Aprendo un account di questo tipo hai l’opportunità di fare scambi con valuta virtuale operando sui mercati di trading online reali ma senza rischiare i tuoi fondi.

Se fai parte della schiera dei principianti, un account demo è il modo migliore per iniziare il tuo percorso nell’attività del trading online, ma anche se sei un esperto del settore troverai nel conto demo il mezzo perfetto per provare nuove strategie senza mettere a rischio il tuo capitale. Questo primo passo ti permetterà di conoscere dal vivo ed impratichirti nel mondo dei mercati di scambio. Successivamente, quando ti sentirai pronto, potrai decidere di accoppiare al tuo account demo un account live.

Uno dei conti demo migliori è offerto dal broker 24Option, la famosa piattaforma che tutti i trader amano. Il suo conto demo non ha limiti e non ha neanche vincoli, pertanto avrai la possibilità di aprirlo semplicemente iscrivendoti al sito e senza necessita di fare alcun tipo di deposito. Attraverso il conto demo potrai esercitarti su una piattaforma che è del tutto identica a quella reale ma con soldi virtuali.

Clicca qui per aprire un conto demo su 24Option

E veniamo alla domanda iniziale. In realtà per stabilire quanti soldi sono necessari per fare trading online dovremo rispondere ad un’altra domanda: desideriamo avviare un’attività di trading in modo professionale oppure il nostro obbiettivo è quello di poter arrotondare il nostro stipendio? Per un trading a livello professionale si consiglia un deposito intorno ai 20 mila euro mentre per uno a livello amatoriale il capitale potrebbe ammontare sul migliaio di euro.

Tutte le piattaforme online mettono a disposizione una serie diversificata di account caratterizzati dal tipo di servizi offerti, pertanto le somme iniziali richieste dipendono dal numero e dalla qualità di questi. Nella maggior parte dei casi è possibile aprire un account versando un deposito minimo modesto che può oscillare intorno ai 200€. Questo tipo di account base è in grado di offrire operazioni con spread bassi e una leva altamente competitiva. Al fine di consentire l’accesso a più persone possibili, alcuni broker, tra cui eToro e Plus500, permettono di aprire un account con soli 100€. L’entità di questo importo potrebbe apparirti troppo esigua per questo tipo di attività, in realtà sarebbe vero se non esistesse il meccanismo della leva finanziaria col quale il broker ti permette di esporti solo per una frazione dell’importo totale. Tutti i broker che permettono di avviare trading con depositi minimi offrono una leva finanziaria molto alta.

Non pensare però che sia tutto oro ciò che luccica infatti, così come le vincite vengono moltiplicate allo stesso modo anche le perdite lo saranno, quindi la leva finanziaria è uno strumento che deve essere usato con scrupolo. Ad esempio, immaginiamo di voler negoziare su un titolo di 1000€. Utilizzando una leva di 1:100 possiamo aprire una posizione su questo titolo con soli 10€ (1000€/10 = 10€). Nella stesso esempio, ma con una leva di 1:50, avremmo potuto aprire una posizione con 20€ (1000€/50 = 20€).

Ovviamente le chances di successo aumentano proporzionalmente con l’investimento depositato sul conto: per depositi di 100€, a meno di qualche colpo di fortuna, non aspettatevi ricavi mensili superiori alle decine di euro. Invece investendo somme più importanti, come dai 20mila euro in su, potremmo diversificare il portafogli accrescendo sia le possibilità di successo che quelle di recuperare le immancabili perdite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *