Tre errori da evitare quando si fa trading Forex

Negli ultimi anni è sempre più diffusa la tendenza ad avvicinarsi al mondo del trading anche da parte delle persone che non conoscono in maniera approfondita il mondo degli investimenti e non hanno alcuna nozione di economia.Vuoi per le decantate occasioni di guadagno, vuoi per il fascino suscitato dalla parola, molti si avvicinano a quello che altro non è che un vero mestiere senza una reale cognizione di causa e senza una preparazione adeguata, proprio laddove il trading online, ed in particolare quello sul forex, richiede una grande capacità di analisi e di gestione dei propri capitali. E se si va a vedere gli errori commessi sono sempre gli stessi, la maggior parte dei principianti commette sempre gli stessi errori, dovuti all’inesperienza.

Spesso l’impreparazione è dovuta al fatto che gli aspiranti broker non seguono neanche i corsi gratuiti online, che molti broker mettono a disposizione nelle loro piattaforme, e così non riescono a mettere in atto una buona strategia di trading. Strategia che dovrebbe essere sempre improntata su un criterio di profitto basato sulle possibilità a favore, in modo da poter guadagnare con tranquillità sui lunghi periodi senza doversi preoccupare troppo delle perdite. Bisogna investire molto e gestire bene i propri investimenti, ma anche saperli effettuare nei momenti giusti.

Ecco qui una lista degli errori più comuni compiuti dal giovane trader senza alcuna esperienza nel settore:

Investire d’istinto: avviene quando un trader alle prime armi, affascinato dal tanto decantato “fiuto”, si accinge ad effettuare anche grossi investimenti senza comprendere appieno l’andamento di un grafico, a volte non comprendendone neanche alcuni meccanismi basilari come le tendenze o le fasi laterali. Questo “fiuto” di cui si parla è in realtà acquisito dai trader esperti nel corso di anni e anni di esperienza.

E’ quindi davvero tanto importante, e non ci stancheremo mai di ripeterlo, avvicinarsi al mondo del Forex, o del trading più in generale, dopo aver appreso le basi dell’argomento.  Nella rete Internet vi sono tantissimi corsi di trading, ma non tutti sono strutturati in modo semplice da far comprendere l’argomento anche al principiante che per la prima volta si avvicina a questo mondo.

Quello che noi vi consigliamo è di seguire i corsi online che quasi tutti i migliori broker mettono a disposizione per i loro iscritti all’interno delle loro piattaforme. Uno dei migliori corsi online di Forex è offerto dal broker 24Option. Basterà infatti aprire un conto su questo broker e potrai accedere in maniera molto semplice e rapida al loro centro formativo che noi consideriamo tra i migliori in assoluto. Potrai infatti scaricare l’ebook o imparare le basi del trading online attraverso i videotutorial che sono suddivisi a seconda della tue conoscenze iniziali.

Non seguire le regole di money management: capita spesso che al primo investimento, nel dubbio, si punti tutto quello che si ha, magari perché non si ha molto. Ma in questo modo si riducono semplicemente le proprie possibilità. Vi è innanzitutto da specificare che il money management non è una disciplina semplice che richiede molto impegno per essere svolta in maniera corretta. Una regola molto utile e che vi consigliamo di seguire sempre è quella di non investire, nel singolo trade,mai più del 2% del vostro capitale complessivo. In questo modo potrete gestire in maniera corretta in vostro capitale e fermarvi se la giornata non è tra le più favorevoli.

Non aspettare il momento giusto: l’impazienza è un’altra grande debolezza dei trader inesperti, che per emotività o altre ragioni decidono di non aspettare e investire anche in un momento in cui le condizioni non sono le più favorevoli. E’ quindi davvero di fondamentale importanza comprendere il proprio stato di tensione emotiva prima di iniziare una sessione di trading. Pertanto, se ci si sente nervosi, insicuri o esitanti è meglio lasciar perdere per quella giornata il trading, per poi riprendere in un momento in cui le condizioni siano ottimali. Staccare un po’ la spina in questi casi non è mai un errore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *